Archivi categoria: Libri letti

Presi per il PIL (Lorenzo Fioramonti)

Nel 1987 l’Italia diventò la V potenza economica del mondo grazie ad un trucco contabile: l’inserimento nella contabilità nazionale della (stima) dell’economia sommersa. Il PIL (Prodotto Interno Lordo) è un indicatore che, come tale, ha una sua utilità, ma che … Continua a leggere

Pubblicato in Libri letti | Lascia un commento

Resistere non serve a niente (Walter Siti)

Non conoscevo Walter Siti, ne ho letto la prima volta per le polemiche, che ho trovato e trovo assurde, sul suo ultimo romanzo “Bruciare tutto”. Ne ho letto un’intervista, ho visto che aveva vinto un premio Strega – in passato … Continua a leggere

Pubblicato in Libri letti | Lascia un commento

54 (Wu Ming)

Sempre dubbioso di questo collettivo di scrittori passati da Luther Blisset a Wu Ming, mi sono deciso a provare con questo “54”, che sta per l’anno 1954. La trovata – assumere segretamente Cary Grant per spostare Tito verso il mondo … Continua a leggere

Pubblicato in Libri letti | Lascia un commento

L’ordine del tempo (Carlo Rovelli)

Insomma, sembra che l’abbiano letto proprio tutti, così eccomi qui. Ho imparato che il tempo non scorre alla stessa velocità in tutti i posti. Anzi, non scorre alla stessa velocità in nessun posto! Per esempio, in montagna va più veloce … Continua a leggere

Pubblicato in Libri letti | Lascia un commento

Breaking news (Frank Schätzing)

Consigliato da Clara Sereni, mille pagine di avventure di un giornalista che, dopo una tragedia in Afganistan di cui è stato parte, ritroviamo – carriera, quella brillante, finita – a ciondolare per i bar del medio oriente scrivendo articoli per … Continua a leggere

Pubblicato in Libri letti | Lascia un commento

Mostri che ridono (Denis Johnson)

Scelto per un consiglio di lettura da parte di Jonathan Franzen, ottima scelta, cercherò altri libri di questo autore che non conoscevo. Lo cominci a leggere e ti sorprendi di trovarti in un Pavone Einaudi,visto che l’ambientazione è fra spie … Continua a leggere

Pubblicato in Libri letti | Lascia un commento

Dove la storia finisce (Alessandro Piperno)

Il mondo è lo stesso degli altri due romanzi di Piperno – Con le peggiori intenzioni e Inseparabili – che ho letto, e cioè famiglie ebree romane ricche / benestanti. Comincia, mi pare, ad essere un limite quest’ambientazione costante, come … Continua a leggere

Pubblicato in Libri letti | Lascia un commento

Il simpatizzante (Viet Thanh Nguyen)

Il protagonista ha un talento naturale: è “in grado di considerare qualsiasi punto di vista da due punti di vista antitetici“. È il talento delle spie, dei doppiogiochisti. Il nostro, infatti, è un comunista vietnamita infiltrato al fianco di uno … Continua a leggere

Pubblicato in Libri letti | Lascia un commento

Zero K (Don Delillo)

La giovane moglie ha una malattia incurabile che la porterà presto alla morte. Il vecchio marito è uno degli uomini più ricchi del mondo. Finanzia un progetto, in uno degli stati caucasici ex sovietici, in cui si può essere congelati … Continua a leggere

Pubblicato in Libri letti | Lascia un commento

L’ effetto Susan (Peter Hoeg)

Di Peter Hoeg ho letto quasi tutto, a partire dal più famoso “Il senso di Smila per la neve”. Il suo libro che mi è piaciuto di più è “I quasi adatti”. nel quale i bambini / ragazzi in un … Continua a leggere

Pubblicato in Libri letti | Lascia un commento