Racconti, parole, scrivere, leggere

Sono partito dai racconti, che restano la parte fondamentale di questo blog.

Ho aggiunto “Libri letti”, “Dello scrivere” e “Le parole sono importanti”. Sulla stessa linea di piccole riflessioni sullo scrivere, leggere, comunicare.

I racconti restano liberamente scaricabili e utilizzabili. Chiedo solo di citare la fonte, grazie.

“… un libro è il prodotto di un altro io, diverso da quello che si manifesta nelle abitudini quotidiane, nei rapposti sociali, nei vizi… L’io dello scrittore si manifesta unicamente nei suoi libri”.
Marcel Proust (da: “I testamenti traditi”, di Milan Kundera)

11 risposte a Racconti, parole, scrivere, leggere

  1. Claudio scrive:

    Mi puó scrivere in privato alla mail Claudio.massardi@gmail.com

    Grazie mille
    Claudio Massardi

  2. masrin scrive:

    Buonasera Stefano, assolutamente complimenti per il blog…..letture piacevoli e rilassanti e di livello.

  3. myri scrive:

    Complimenti per tutto il blog

  4. Carmelo Failla scrive:

    Ogni tanto, la sera, ti leggo con piacere. Ormai hai trovato una tua cifra.
    Il tuo sguardo si ferma su piccole storie, che però aprono squarci di vita.
    Letterariamente a me pare che la tua ricerca possa collocarsi
    nel filone novecentesco del non-romanzo, in questo caso del non-racconto,
    dove conta primariamente la qualità della materia linguistica.

    • Stefano scrive:

      è il senso dell’esistenza del blog: sapere che qualcuno – un amico, o un ignoto – trova una forma di contatto attraverso quello che scrivo.
      Sul “non racconto” ho una diversa opionione ma, appunto, questo è il bello.

  5. Mario scrive:

    Non posso che concordare con gli utenti che mi hanno preceduto!
    Il sito è davvero bello, sia per la grafica che per i contenuti! Di sicuro lo terrò d’occhio 😉
    A presto!

  6. margherita scrive:

    grande stefano!! 1 è bello dell’altro….e kissà quanto c’è ancora…

  7. sabrina scrive:

    Finalmente…c’è!!!!! 😉

  8. Uliana Petrucci scrive:

    blog accogliente fa venir voglia di leggerne il contenuto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.